Preghiera

AVVENTO in famiglia

Due proposte, collegate, per la preghiera in famiglia durante il periodo dell’Avvento.

Proposta dell’Arcivescovo

Il nostro Arcivescovo invita a collegarsi con lui ogni sera alle 20.32 per condividere 3 minuti di semplice preghiera, possibilmente radunando la famiglia o almeno chi può, per accogliere lo Spirito Santo come ha fatto Maria rispondendo al saluto, il “kaire”, dell’Angelo di Dio. L’iniziativa si intitola appunto “Il Kaire delle 20.32” ed è brevemente spiegata in video dallo stesso mons. Delpini sul sito della Diocesi a questa pagina.

Il libretto A occhi aperti

Si tratta di un sussidio che riguarda sempre la preghiera in famiglia, con schemi pensati per le Domeniche e le Feste dell’Immacolata e di Natale.

Il fascicolo nasce dalla collaborazione tra gli uffici diocesani per la Catechesi, la Liturgia, la Famiglia, l’Oratorio. Sul sito della Diocesi si trova una bella e ampia presentazione a cura di don Antonio Costabile della quale vi riportiamo la conclusione:

“Le celebrazioni domestiche suggerite non sostituiscono la Messa domenicale nelle nostre comunità; piuttosto, scaturiscono da essa (riprendendone parole, gesti, simboli), la prolungano (dando risonanza a qualche momento particolare) e a essa rimandano.

Il sussidio potrà essere utilizzato anche da chi è impossibilitato, per diverse ragioni, a partecipare alla celebrazione eucaristica e desidera vivere un momento di ascolto della Parola di Dio e di preghiera nel giorno del Signore. Esso contiene una duplice proposta secondo la composizione del nucleo familiare. Inoltre offre uno schema particolare per famiglie che hanno un loro membro con qualche forma di disabilità intellettiva”.

Coloro che desiderano ricevere direttamente le informative su eventi e proposte dalla Pastorale familiare diocesana possono scrivere a famiglia@diocesi.milano.it indicando che si desidera ricevere la Newsletter del Servizio per la Famiglia.

IL VOTO CHE ABBIAMO FATTO

IL VOTO CHE ABBIAMO FATTO – SUPPLICA PERSONALE

PARROCCHIE DELLA CITTÀ DI GALLARATE
SABATO 12 SETTEMBRE 2020
Santuario di
MADONNA IN CAMPAGNA

L’INVOCAZIONE

Facciamo un voto al Signore
con l’intercessione di Maria,
qui al Santuario di Madonna in Campagna

come fecero i nostri padri nel 1630
per chiedere la guarigione dalla peste.
Facciamo un voto perché siamo consapevoli
che siamo fragili
e la pandemia sta mettendo alla prova la nostra fede
quella fede che anima la fiducia nella vita,
che sostiene la voglia di studiare, di fare una famiglia,
di lavorare.
Chiediamo la grazia della salute,
ma chiediamo anche la salvezza.

Siamo consapevoli che questa pandemia,
che non abbiamo cercato,
avrebbe fatto meno danni
se il nostro stile di vita fosse stato diverso.
Chiediamo la Grazia di venirne fuori migliori.
Ma siamo anche consapevoli che già ci siamo salvati,
perché sono venuti alla luce virtù e valori
che forse avevamo avevamo sottovalutato se non disprezzato:
la fratellanza, la solidarietà, l’unità… la carità.
È stata una rivelazione.
Chiediamo la Grazia di non dimenticare.

IL VOTO

Le nostre case ci hanno protetto,
abbiamo scoperto il bene della casa
e il bene di avere buoni vicini di casa;
ci siamo resi conto della solitudine di chi non ha casa.
Per questo ci impegniamo in un gesto di carità
che esprima la fratellanza e la solidarietà
che abbiamo scoperto
come via di salvezza.
Prendiamo l’impegno di creare una casa:
una casa di emergenza per chi non ha casa.
Ci impegniamo a sostenere
con le nostre offerte per tre anni
il servizio di ospitalità notturna,
di emergenza,
per chi non ha casa.

Dedicheremo la casa a Santa Eurosia, nostra patrona,
donna consapevole,
che ha saputo scegliere e ha salvato fede.
Con la medesima consapevolezza
investiamo sulla carità:
già ci ha salvato e ci salverà.

LA SUPPLICA

Per questo rivolgiamo a Maria la nostra supplica
perché interceda per noi e ci ispiri i sentimenti giusti,
per essere pronti ad accogliere la Grazia
che il Signore impaziente attende di riversare su di noi.

Supplica a Maria, sorella nella pandemia

In occasione del voto delle parrocchie di Gallarate
presso il santuario di Madonna in Campagna 12 settembre 2020

Maria, Madonna Addolorata per la compassione del soffrire altrui,
visita le nostre case con la consolazione
chiedi per noi e con noi la fortezza della fede,
la perseveranza nella preghiera,
la speranza della vita eterna e felice.

Maria, Madre premurosa,
con la tua parola e il tuo silenzio,
con il tuo sorriso e con il tuo pianto,
aiuta i tuoi figli a edificare un convivere fraterno:
la città prenda il volto di una casa
in cui sia desiderabile abitare,
per la solidarietà condivisa,
per l’intraprendenza operosa,
per l’ospitalità generosa,
per la custodia di tutto ciò che è bello, sano, nobile.

Maria, donna vestita di sole,
ascolta la nostra preghiera,
intercedi per il nostro vivere quotidiano,
tieni lontane epidemie, guerre, catastrofi.
Presenta al Signore del cielo e della terra
il nostro proposito di carità,
il nostro voto di offrire ai bisognosi
la casa di Sant’Eurosia, vergine e martire
donna di una vita incompiuta.
Ogni giovinezza stroncata, ogni amore deluso,
ogni maternità negata,
ogni desiderio di bene sconfitto dalla storia
si compia per tua intercessione nella gloria di Dio. AMEN

+Mario Delpini, Arcivescovo

Gallarate, 12 settembre 2020
Festa del Santo Nome della B.V.Maria

Lettera ai fedeli dopo il VOTO

Celebrazione Eucaristica in occasione del voto alla Madonna in Campagna

Omelia di Mons. Franco Agnesi

Intervento dell’Arcivescovo dopo il Rosario

Casa di Eurosia – Io ci sono
Voto e supplica personale
Sussidio
Nel video Youtube, don Riccardo spiega il significato del VOTO
Mese di Maggio: Meditazione a Madonna in Campagna

Ritorno a scuola… Preghiera del nostro Arcivescovo

in vista della riapertura delle scuole, il prossimo 14 settembre, l’Arcivescovo, mons. Mario Delpini, ha composto una preghiera che invita a recitare in tutta la Diocesi in occasione delle SS. Messe di domenica prossima, 13 settembre, possibilmente dopo la Comunione.

In allegato il testo della preghiera, che potrà essere utilizzato anche in altre occasioni, nei giorni successivi.

Su Chiesa di Milano e Youtube il Messaggio dell’Arcivescovo per l’inizio dell’Anno Scolastico.


PREGHIERA PER LA SCUOLA
Anno scolastico 2020/2021 nei tempi della pandemia

Padre nostro, che sei nei cieli,
benedici tutti noi che siamo tuoi figli in Gesù
benedici tutti i giorni dell’anno scolastico.
Vogliamo vivere nella tua grazia: donaci fede, speranza, carità.
Ogni giorno di questo anno scolastico,
nelle speranze e difficoltà presenti,
sia benedetto, sereno, ricco di bene per potenza di Spirito Santo.

Sia benedetto il lunedì,
con la grazia degli inizi, il desiderio del ritrovarsi, la sconfitta del malumore.
Sia benedetto il martedì,
per la curiosità e la gioia di imparare, per la passione e il gusto di insegnare.
Sia benedetto il mercoledì,
per la fierezza e la nobiltà di affrontare le sfide e la fatica e vincere la pigrizia.
Sia benedetto il giovedì,
per l’amicizia, la buona educazione e la correzione dei bulli e dei prepotenti.
Sia benedetto il venerdì,
per la fiducia contro lo scoraggiamento, per la semplicità nell’aiutare e farsi aiutare.
Sia benedetto il sabato,
per la promessa degli affetti familiari e del riposo.
Sia benedetta la domenica, il tuo giorno, Signore!,
per la serenità, la consolazione della preghiera per vivere la nostra vocazione.

Padre nostro che sei nei cieli,
sia benedetto ogni tempo, occasione per il bene,
ogni incontro, vocazione a servire e ad amare,
ogni ora di lezione, esercizio di intelligenza, volontà, memoria
per percorsi di sapienza.

Benedici tutti noi, benedici le nostre famiglie, benedici la nostra scuola.

AMEN